BEST OF 2012: THE MOVIES.

Scegliere i 10 film che mi sono piaciuti di più in questo 2012 è un’impresa non da poco.
Complici impegni di varia portata mi ritrovo a finire la classifica tardissimo e magari dimenticandomi anche di qualche pezzo forte.
Procediamo.
Attack The BlockAttack The Block: Perché è un film fatto fottutamente bene e con una colonna sonora fottutamente fighissima. Also Aliens.
A Simple LifeA Simple Life: Perché al cinema mi uscivano i lacrimoni mentre lo vedevo. Perché mi ha fatto venir voglia di chiamare mia nonna e di coccolarla.
ParanormanParanorman: Un piccolo capolavoro che fa finta di essere un film per bambini. Probabilmente il miglior film in stop motion da secolissimi.
Another EarthAnother Earth: Un film sull’esistenza condita con un po’ di fantascienza e un discreto grado di ansia successiva alla visione.
The Raidhe Raid: Ne hanno già parlato praticamente tutti quelli che contano, io posso solo aggiungere. SPACCA I CULI ed è il migliore film d’azione del 2012 e se non l’avete ancora visto che state aspettando stolti?
LooperLooper: Chiariamo un concetto. In questo film c’è Bruce Willis. Questo obbliga moralmente qualsiasi essere umano a vedere questo film. Aggiungeteci anche che il film è molto figo e parla dei viaggi nel tempo. Fottesega dei paradossi temporali. Bruce Willis spara. You know what to do.
That Cabin in the woodsCabin In The Woods: Se state cercando un buon motivo per vederlo posso solo dirvi questo: Joss Whedon. Se non vi basta aggiungo anche che è un film che ti conquista battuta dopo battuta, scena dopo scena accompagnandoti verso il climax finale con botte di ironia e orrore. Muovetevi.
Moonrise KingdomMoonrise Kingdom: La storia d’amore più pucciosa dell’universo. Delicatamente descritta da Wes Anderson a botta di tinte pastello.
PietaPieta: Uscito trionfante dalla Venezia 69, l’ultimo film di Kim Ki-Duk si piazza sul secondo gradino della mia classifica personale.
AvengersThe Avengers: C’è poco da fare, il 2012 è stato l’anno di Whedon e dei suoi Vendicatori. Ci saranno dei motivi per cui ho visto questo film al cinema per 3 volte no?

Spenderò due parole anche sulle grandi delusioni di quest’anno.
Premio LaFaiAnnusareMaNonLaDai: Prometheus, Batman il ritorno del cavaliere oscuro e Lo Hobbit. Sceneggiati con il deretano i primi due e con ben poche giustificazioni per gli ENORMI plothole che si ritrovano. L’ultimo, uscito giusto nel mese di Dicembre, aveva ENORMI potenzialità, tutte buttate nel cesso. Complice un doppiaggio barbaro, il primo capitolo che ci riporta nella Terra di Mezzo gode solo di riflesso dei fasti della precedente trilogia.
Il film che vince il WonkaRazzie è: The (not so) Amazing Spiderman. Brutto. Ma proprio brutto. Si è capito che è brutto? Ecco. Fanno il 2.
Film Coppa Cazzotto: I Mercenari 2. Spaccaculi e cazzone. Come piacciono a me e al babbo.

Annunci

COSE CHE HO GRADITO VEDERE IN QUESTO 2011.


La classifica di 10 film visti nel 2011 che mi sono piaciuti.
(Nda, i film non sono necessariamente tutte uscite del 2011, non me ne vogliate).

10) THE KING’S SPEECH : Un film sul tirare fuori la voce. Letteralmente.

09) THE GIRL WHO LEAPT THROUGH TIME : Animazione giapponese all’ennesima potenza. Bello come non mi aspettavo.

08) DEVIL’S ON THE DOORSTEP : Film made in China, non me ne vogliate ma credo che se vi piace la dramedy dovreste vederlo tutti, se non altro per i colpi di scena.

07) MIDNIGHT IN PARIS : Avete mai avuto il sentore di vivere in un’epoca che non è la vostra? Siete mai voluti nascere qualche anno indietro? Questo è film che fa per voi. Allen riesce alla grande. Perfino con me che odio la Francia.

06)  127 ORE : Boyle ci ha messo le mani. Franco pure. Peccato che avesse un concorrente come Firth perchè quest’anno l’oscar glielo davo tutto.

05) INCEPTION : Perchè sì. E il dreidel non cade. Non provateci nemmeno.

04) X.MEN – Le origini : Non ditemi niente, non provateci nemmeno, c’è Fassbender e questo basterebbe, c’è Mcavoy e si fanno gli occhi cicci pucci giocando a scacchi. Andiamo.

(signori siamo al podio wowowowo).

03) MELANCHOLIA : Uno dei pochi film che mi ha lasciato con una di quelle angosce esistenziali addosso, per un’intera settimana ho cercato di riprendermi dalla storia più assurda e più vera, di quei film che ti scavano sotto la pelle, un film spina ecco. Di quelli che entra in profondità con una fotografia fredda e una Dunst dallo sguardo vacuo.


02) DRIVE :
A onor del vero questo film l’ho visto nei primissimi giorni del 2012 ma non posso non contarlo come 2011, sopratutto considerando che ha sbaragliato la concorrenza, un Ryan Gosling che con un solo cambio d’inclinazione di sopracciglio ti trasmette infinita tenerezza o il gelo del killer. Una colonna sonora spettacolo. Un cast di madonne (e dai era un crossover tra Breaking Bad e Sons of Anarchy e Mad Men porca troia).


01) NEVER LET ME GO. Perchè i pianti. Tanti. Fiumi di lacrime che nemmeno un pacchetto di kleenex è riuscito a tenere. Saper far piangere non è necessariamente sintomo di bellezza nella cinematografia ma toccare le corde del cuore dello spettatore sì. E poi chi sono io per giudicare un film? Un cazzo di nessuno. A me è piaciuto ANCHE perchè mi ha fatto piangere.


HAPPY B.DAY

Si da il caso che oggi sia il compleanno di questa personcina di cui sopra.
Anche conosciuta come la mia futura moglie Lea Michele. 24 anni di talento in 1 metro e 50 di donna.
Si da anche il caso che sia candidata agli Emmy, che si sono stasera. Accademy, vediamo di fare le cose come si deve ah? Potrei altrimenti non rispondere delle mie azioni.
(Per chi non lo sapesse è candidata come best actress in a comedy role per il personaggio di Rachel Berry in Glee).
Tante angurie anche per il resto delle Glee nomination (19 in tutto) ma per me l’importante è che lo vinca lei.
(Nemmeno un pò di parte, lo so).